• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard
Scuola

Istituto Superiore ERNESTO CESARO - VESEVUS

via Alessandro Volta, n 2 - Torre Annunziata
Via M. Montessori, n 2 80041 Boscoreale (NA)
Telefono
Torre Ann.ta.0818612465/0813621399
Boscoreale 081 19716500 F. +39 081 19664051
e mail: nais112008@istruzione.it; NAIS112008@PEC.ISTRUZIONE.IT
cod.mecc. NAIS112008 - C.F.90081920630

ERNESTO CESARO chi era


ERNESTO CESARO           

Nacque a Napoli il 12 marzo 1859 e morì tragicamente a Torre Annunziata (Napoli) il 12 settembre1906.

Ebbe gioventù difficile a causa di rovesci finanziari della sua famiglia che era originariamente agiata. Studiò irregolarmente in Italia a Napoli ed a Roma, in Francia a Parigi ed in Belgio a Liegi ove fu subito molto apprezzato dal matematico Catalan. Tornato in Italia a Roma, grazie ad un aiuto finanziario della città di Torre Annunziata - luogo d'origine della sua famiglia - nel 1886 divenne professore di Analisi algebrica all'Università di Palermo, nonostante non avesse ancora la laurea che gli fu poi conferita praticamente ad honorem. Nel 1891 passò all'Università di Napoli, qui morì in un bagno in mare tempestoso nel vano tentativo di salvare il figlio Manlio che stava annegando; proprio in quel tempo si accingeva a lasciare Napoli per andare ad insegnare Meccanica razionale a Bologna. Cesaro è stato uno dei più geniali matematici italiani dell'ultimo secolo; ha spaziato con sovrana padronanza nei più svariati campi della matematica, lasciando, nonostante la prematura morte, oltre 250 lavori e alcuni bellissimi trattati, che divennero rapidamente celebri. Oggi è ricordato soprattutto per il suo classico metodo di sommazione delle serie. Tuttavia egli teneva forse di più alla sua opera di pioniere nel campo della geometria intrinseca nonchè in quello, ancora più importante, dell'aritmetica asintotica. A contatto dell'altrui pensiero, non si piegava a seguirne il corso; ma reagiva fortemente con nuove vedute, con nuove impostazioni, e, quindi, con procedimenti più semplici e più rapidi, con generalizzazioni più feconde di risultati . (A. Perna assistente di Cesaro) Fu socio dell'Accademia naz. dei Lincei, di quella di Napoli, della Società Reale di Liegi ecc. ma, in vita, fu più apprezzato all'estero che in Italia. 

L'Istituto Ernesto Cesaro ha sempre avuto l'obiettivo della crescita civile e della qualificazione professionale dei cittadini dell’intero comprensorio di Torre Annunziata. Una popolazione di 18.000 studenti si è servita della nostra scuola per realizzare il suo progetto di vita. Alla fine dell’ottocento, quando c’era l’arte bianca, e a metà del secolo scorso, nell’immediato dopoguerra nella delicata stagione della ricostruzione dell’Italia, il"Cesaro" ha svolto un ruolo determinante nel formare quadri intermedi esperti di gestione contabile, di urbanistica e di pianificazione del territorio

La rinascita del comprensorio, allora, fu possibile anche per i quadri intermedi che il "Cesaro" seppe formare.

Il "Cesaro" ha contrastato la deriva legale e morale, civile ed economica che, nel recente passato, ha sconvolto l’intero nostro sistema di valori. In quella stagione, quando la crisi morale devastava le nostre certezze, e la crisi economica essiccava i mille rivoli del lavoro e della speranza, tutto il "Cesaro" ha profuso il suo impegno per ridare ai giovani l’identità smarrita ed il senso dell’appartenenza ad una comunità operosa, colta e civile.

 

Leggi un bel profilo di Ernesto Cesaro su Vesuvioweb


Percorso

Homepage  -  Sede di Torre Annunziata  - ERNESTO CESARO chi era

SEGRETERIA


DIDATTICA



TRASPARENZA