• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard
Scuola

Istituto Superiore ERNESTO CESARO - VESEVUS

via Alessandro Volta, n 2 - Torre Annunziata
Via M. Montessori, n 2 80041 Boscoreale (NA)
Telefono
Torre Ann.ta.0818612465/0813621399
Boscoreale 081 19716500 F. +39 081 19664051
e mail: nais112008@istruzione.it; NAIS112008@PEC.ISTRUZIONE.IT
cod.mecc. NAIS112008 - C.F.90081920630

Centro Risorse


La forza di sperare e non arrendersi

REALIZZAZIONE DI UN CENTRO RISORSE CONTRO LA DISPERSIONE E L�ESCLUSIONE SOCIALE

  Il progetto in rete

Le immagini

PON MISURA 4.1 TIP.B

Potenza della conoscenza e dell�azione

Con autorizzazione del 27 luglio 2004, il Ministero della pubblica istruzione, dell�universit� e della ricerca ha autorizzato l�I.T.C.G. Cesaro a realizzare un CENTRO RISORSE CONTRO LA DISPERSIONE E L�ESCLUSIONE SOCIALE PON MISURA 4.1 TIP.B impegnando � 267.694,80 ( cos� come richiesto ) entro un anno.

Si � avverato un sogno risalente al luglio 2002, quando alcuni insegnanti hanno iniziato a lavorare ( ricercare, progettare etc.) per raggiungere tale obiettivo, utilizzando i fondi europei del Piano Operativo Nazionale � La scuola per lo sviluppo�.

Sono stati allestiti i seguenti laboratori:

�        Laboratorio per attivit� integrative e di accoglienza;

�        Laboratorio di produzione musicale;

�        Laboratorio interattivo linguistico;

�        Laboratorio di arti grafiche e visive;

�        Biblioteca ed emeroteca multimediale;

�        Laboratorio per simulazione di impresa;

�        Laboratorio con attrezzature specifiche per disabili.


Questo insieme integrato di ambienti consente interventi mirati specifici ed interventi generali di base, per offrire ai giovani opportunit� diversificate di formazione e per costruire le competenze civili e professionali necessarie all�inserimento nella societ� di cittadini lavoratori con l�intento di :

Recuperare situazioni di svantaggio;
Ricercare la vocazione professionale;
Permettere la qualificazione professionale;
Reinserire i giovani drop-out nei percorsi formativi;
Promuovere itinerari di orientamento;
Favorire la socializzazione;
Offrire pari opportunit�;
Permettere l�integrazione e la valorizzazione della risorsa handicap;
Riappropriarsi del proprio passato;
Costruire identit�;
Risvegliare energie, creativit�, fiducia;
Contenere il fenomeno della devianza e dell�esclusione sociale presente nella nostra area territoriale ad alto tasso di criminalit� organizzata.
Il Centro risorse, soprattutto, � punto di riferimento dei giovani per dare risposte ai bisogni di aggregazione giovanile, di informazione, di orientamento culturale e professionale, di scoperta di capacit� inespresse ; � un sostegno alle famiglie che incontrano sempre piu� difficolt� ad affrontare e risolvere i problemi educativi e formativi.

I laboratori, al servizio del territorio, possono essere utilizzati, secondo le progettualit� delle scuole in rete e delle agenzie formative con le quali sono stati stipulati accordi di programma, per orientare ed indirizzare i giovani, rimotivandoli con la scoperta delle attitudini e delle abilit� inespresse di cui sono portatori.

Si riferisce, in particolare, in merito alle professionalit� che i laboratori esprimono e formano con le attivit� prospettate in riferimento alla rinascita dell�arte antica dei � pupi�.

Laboratorio per attivit� integrative e di accoglienza

Formare, ad opera dei docenti che hanno progettato, un gruppo di giovani del territorio, contattati tramite bando ( laureati in scienze delle comunicazioni, lettere, lingue ed altro); suscitare interesse ed entusiasmo per ricerca ed attivit� sul territorio; far emergere energie e speranze,attraverso gratificazioni, ed essere traino per i giovani in difficolt� e a rischio dispersione: giovani che entusiasmano altri giovani.

Formazione di un gruppo di alunni delle scuole per avviare una ricerca sul territorio ed in Internet. Individuazione dei siti dei fratelli Colla, dei pupi siciliani, di Bruno Leone e di quanti lavorano in rete in questo campo( a Napoli non c�� alcuna testimonianza in rete). Consultazione ed informazione in merito alle attivit� realizzate in riferimento ai pupi.

Laboratorio di produzione musicale

Si formano giovani puntando sull�interesse spontaneo per la musica, assecondandone le preferenze e la vocazione per l�assemblaggio di uno spettacolo in cui la musica � corredo fortemente espressivo.

S�impara a fare musica con motivazione e competenza.

Si impara a fare �radio�, a utilizzare i mass-media per diffondere e pubblicizzare i propri prodotti.

Laboratorio interattivo linguistico

Si impara ad utilizzare il dialetto, la lingua madre, le altre lingue per scopi pratici ed economici: diffondere la propria cultura per un confronto e per valorizzare un lavoro. Si formano competenze in merito all�utilizzo dei linguaggi per diffondere e guadagnare.

Laboratorio di arti grafiche e visive

Si producono manifesti, pubblicazioni, video,fondali di scena e tutto ci� che serve a corredo della spettacolarizzazione e della pubblicizzazione.

Biblioteca ed emeroteca multimediale

Formare alle tecniche di classificazione e classificazione di una biblioteca ( contatti con AIB) ed installazione di una sezione di Storia patria per raccolta, classificazione, catalogazione di ogni tipo di fonte e documentazione reperita, relativa al lavoro dei pupi.

Laboratorio per simulazione di impresa

Si forma alla ricerca attraverso l�utilizzo delle tecniche informatiche. Si imparano metodi e procedure per mettere realisticamente su l�impresa dei pupi �Pupari e non pupi�,con docenti di Economia aziendale. Si costruisce un�impresa che diffonde cultura attraverso la spettacolarizzazione.

Laboratorio con attrezzature specifiche per disabili.

Formare al lavoro ed all�utilizzo di servizi informatici, coinvolgendo nella gestione dell�impresa �Pupari e non pupi� anche i diversamente abili, naturalmente in rapporto alle potenzialit� ed alle capacit� di ognuno.
 
 


Percorso

Homepage  - Centro Risorse

SEGRETERIA


DIDATTICA



TRASPARENZA